MONASTEROLO 60 anni dopo Marcinelle – Anna (95 anni) e il “suo” Belgio, “di cui ho amato anche il clima triste”. Una storia di bergamaschi emigrati in Belgio e “venduti per un sacco di carbone”.

252

pubblicità

Proprio oggi, 1 agosto, è il trentesimo anniversario del nostro ritorno in Italia dopo tanti anni passati in Belgio. Era il 1986 e mio marito Bepo era andato in pensione”.

Anna Pesenti ci accoglie, solare e sorridente, nel suo accogliente appartamento di Casazza. Mi accompagna il parroco di Monasterolo, don Gianfranco Brena.

Sì, perché Anna e suo marito Giuseppe “Bepo” Rosa sono nativi del piccolo borgo bagnato dalle acque del lago di Endine. “Sia io che Bepo siamo nati a Monasterolo nel 1921, io il 27 gennaio, lui due giorni prima, il 25 gennaio”.

La lunga storia d’amore tra i due affonda le sue radici in quell’antico e freddo inverno del primo dopoguerra, quando l’Italia e Monasterolo si stavano lentamente e faticosamente rialzando dopo gli anni bui della Grande Guerra. “Lui e i miei fratelli Franco, che era del 1922, e Bruno, che era del 1924, erano molto amici, anzi, erano come fratelli. Una volta nei nostri paesi eravamo tutti fratelli e sorelle. Bepo e io ci conoscevamo bene fin da quando eravamo bambini”.

Entrambi erano rampolli di famiglie numerose. “I miei genitori hanno… SU ARABERARA IN EDICOLA A PAG. 43

pubblicità