Maltrattamenti in casa di riposo: “Collaboreremo per ricostruire i fatti, la priorità è il benessere degli ospiti”

93
casa di riposo bramante

Torniamo a parlare dei maltrattamenti in casa di riposo a Pontida. Dopo il blitz di ieri, martedì 27 febbraio, nella casa di riposo Bramante da parte dei Carabinieri, la società ‘La Villa’, che controlla la Rsa, ha diffuso questa nota: “La società prende atto delle indagini nei confronti di taluni operatori socio-sanitari della RSA Bramante di Pontida e fornirà alla magistratura inquirente tutta la collaborazione necessaria per la corretta ricostruzione dei fatti. La Società tiene tuttavia a precisare come, da sempre, all’interno della RSA Bramante come di tutte le altre strutture gestite dal Gruppo, la tutela della salute e del benessere degli ospiti abbia costituito e continui a costituire la priorità assoluta. Per questo motivo, la Società rigetta con forza ogni illazione circa eventuali tacite tolleranze di comportamenti illeciti da parte dei propri responsabili“.

 

pubblicità