Il Papa Giovanni XXIII tra i migliori 250 ospedali al mondo

74

Il Papa Giovanni XXIII si conferma tra i primi 250 Ospedali al mondo. Per il quinto anno consecutivo l’Ospedale di Bergamo rimane nella classifica dei World’s Best Hospitals, il ranking della prestigiosa rivista statunitense Newsweek in collaborazione con Statista, elaboratore leader di dati, che ha preso in esame quest’anno 2.400 strutture di 30 Paesi.

Il Papa Giovanni XXIII di Bergamo si conferma al nono posto tra gli ospedali italiani pubblici e privati. Tra gli ospedali pubblici è al terzo posto in Regione Lombardia, al sesto in Italia.

Gli indicatori presi in esame restano invariati rispetto alle passate edizioni: il parere di esperti medici e del mondo della sanità ospedaliera, le risposte dei pazienti alle indagini di soddisfazione, il livello di raggiungimento di standard qualitativi internazionali, quali la sicurezza del paziente, le misure igieniche e la qualità dei trattamenti e la presenza di indagini strutturate rivolte ai pazienti (in gergo tecnico PROMs, Patient Reported Outcome Measures).

Il Papa Giovanni XXIII è il solo Ospedale in Italia ad aver superato la soglia minima di valutazione per quest’ultimo indicatore, che attesta l’esistenza di strumenti di verifica dell’efficacia delle cure basati sulla percezione dei pazienti sul miglioramento di qualità della vita.

La conferma del nostro posizionamento in questo prestigioso ranking internazionale è un importante indicatore della reputazione dell’Ospedale di Bergamo nel mondo scientifico – ha commentato Francesco Locati, Direttore generale dell’ASST Papa Giovanni XXIII -. Al posizionamento di oggi si somma un altro recente riconoscimento per la Direzione dell’ASST Papa Giovanni XXIII. Ho ricevuto l’incarico dai vertici di FIASO (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere) a coordinatore del gruppo nazionale che punterà ad individuare strategie e best practices sul tema del “value”. Con i colleghi Direttori della AST Ascoli Piceno per il centro Italia e della ASL Napoli 1 per il sud Italia, punteremo a ricondurre l’analisi della spesa pubblica sanitaria per ciascuna prestazione al ‘valore’ misurato in termini di beneficio effettivo per il paziente. Il gruppo potrà favorire anche la diffusione di processi di verifica sulla qualità delle prestazioni, ad esempio proponendo indicatori per valutare l’esperienza e il risultato clinico (outcome) con il coinvolgimento dei pazienti”.

Questo risultato ci dice che abbiamo ereditato un’ottima situazione – ha proseguito Mauro Moreno, Direttore sanitario dell’ASST Papa Giovanni XXIII -. Siamo certi che i professionisti e le competenze presenti in questa azienda ci aiuteranno a migliorare ancor più un risultato che già appare di assoluto prestigio e ad implementare il livello di standard di cure a beneficio dei nostri pazienti“.

Nel settembre 2023 Newsweek e Statista hanno confermato la presenza del Papa Giovanni XXIII in altre due prestigiose classifiche internazionali. “World’s Best Smart Hospitals 2024” ha selezionato i 330 ospedali con i più avanzati sistemi hi-tech al servizio del paziente. World’s Best Specialized Hospitals 2024 ha confermato la Cardiologia, la Cardiochirurgia e la Gastroenterologia dell’Ospedale di Bergamo tra le migliori Unità operative nei rispettivi rami della medicina ospedaliera.

pubblicità