LOVERE – IL CASO – Lucchini: 40 operai rischiano di essere ‘ceduti’ a una cooperativa, malumori, si prova a mediare

4119

Il reparto è quello dell’acciaieria. E gli operai interessati sono 40. In Lucchini il fermento è alto. E la tensione è palpabile. In redazione sono arrivate alcune mail e una telefonata di uno degli operai interessati al trasferimento. Cosa sta succedendo? “La Lucchini è intenzionata a trasferire un ramo d’azienda di un reparto – racconta un dipendente – in questo caso dell’acciaieria a una cooperativa esterna che andrebbe ad assorbire noi 40 operai che diventeremmo quindi esterni”. E qualcuno addirittura avrebbe paventato l’ipotesi che le ruote dei treni trovate lungo la strada di Poltragno sarebbe una forma di protesta di qualche operaio poco contento della decisione che qualcuno vorrebbe prendere. Anche se in realtà sembra un normale incidente. Intanto però dopo il malumore degli operai e dei dipendenti qualcosa si sta muovendo, i sindacati fanno sapere che il trasferimento del ramo d’azienda per ora è in stand by e si sta cercando di mantenere tutto l’organico in Lucchini.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 20 DICEMBRE

pubblicità