Le “furbate” che pagheremo care. Il Consorzio? Come una tempestata E Casazza pagherà più di tutti

44

 

ANGELO MAZZUCCHI: Apprendo dall’ultimo numero di Araberara alcune vicende riguardanti il Consorzio Servizi della Val Cavallina nell’imminenza della nomina del Nuovo Presidente. Coerentemente con lo stile instaurato dall’Amministrazione comunale di Casazza,

anche la situazione pesantissima e per molti versi assurda del Consorzio è sempre stata rigorosamente sottaciuta alle minoranze che hanno casualmente fiutato un qualche malessere, peraltro minimizzato dal Sindaco Sergio Zappella, allorchè si è dovuto trattare in Consiglio comunale una modifica dello statuto del Consorzio necessaria, sembra, ad eludere una disposizione di Legge che dispone la soppressione del Consorzio stesso, insomma, fatta la legge, trovato l’inganno; non entro nei tecnicismi, semplifico, si è consumata una furbata. 

pubblicità