l sindaco Bonardi chiede la testa (entro 48 ore) dei 4 dissidenti: “Permetterebbero, così, al consiglio stesso di avere la maggioranza necessaria per proseguire il mandato”.

43

 

Botti di fine anno a Carobbio degli Angeli tra le minoranze, le due istituzionali più i 4 dissidenti, e il sindaco Sergio Bonardi e la sua giunta, asserragliati ormai un una sorta di fortino per resistere ad oltranza. Dopo aver rischiato di cadere ad inizio dicembre, ora il sindaco chiede ancora tempo, anzi, chiede che i 4 dissidenti si dimettano per riuscire a portare a termine il progetto di riqualificazione del centro sportivo. Questo ovviamente non ha fatto altro che sollevare nuove polemiche tra giunta e minoranze che nel frattempo hanno ripresentato una nuova mozione di sfiducia che verrà discussa nei primi giorni di gennaio.

pubblicità