I cantieri per la bretella per Zandobbio aperti entro il mese di dicembre del 2019, questo l’obbligo da rispettare per la Provincia di Bergamo per la variante alla statale 42, quella che porterà dalla località Valota a ad Entratico il tratto rovente della

677

I cantieri per la bretella per Zandobbio aperti entro il mese di dicembre del 2019, questo l’obbligo da rispettare per la Provincia di Bergamo per la variante alla statale 42, quella che porterà dalla località Valota a ad Entratico il tratto rovente della viabilità che porta in valle Cavallina. Qui ogni mattina e ogni sera si riversa il traffico dei pendolari costretti a lunghe code da Gorlago fino a Borgo, quando va male fino a Casazza. I nodi da risolvere sono sempre quelli, il semaforo pedonale di Borgo di Terzo e soprattutto il semaforo all’incrocio con il ponte sul Cherio che porta a Zandobbio. E proprio per risolvere questo punto della viabilità la Provincia di Bergamo con l’assessore alla Viabilità Pasquale Gandolfi è al lavoro. I soldi ci sono, 13 milioni e 400 mila euro e verranno spesi in due modi come spiega l’assessore Gandolfi.

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 2 GIUGNO

pubblicità