COMUNI SULL’ORLO DEL FALLIMENTO (VERO). MONASTEROLO E COLERE

58

 

La Regione ha pubblicato l’0elenco dei Comuni “vistuosi”. In base a questa virtuosità (e anche alle amicizie politiche) ha poi stanziato soldi per compensare quanto questi Comuni devono allo Stato per il Patto di Stabilità. Il riferimento è ai bilanci 2012 e 2013. Ma non è questo il problema. Fatto sta che ci sono due Comuni della nostra zona (ma ce ne sono altri 3 in provincia di Bergamo, che sono letteralmente sull’orlo di quello che chiamano default, la dichiarazione di bancarotta. Sono Monasterolo che è nelle peggiori condizioni. I suoi amministratori sono nel panico, non rilasciano dichiarazioni, i sindaci degli altri Comuni ne parlano eccome, stanno a vedere come va a finire. Spiega la sua situazione disperata il sindaco di Colere, 700 mila euro di debiti che non si riesce a pagare, non c’è più un euro, ha tagliato tutti i fondi ma ancora non c’è via di scampo, a dicembre se le cose non migliorano, alzerà le tasse al massimo. E se non bastasse copsa succede? Che i due Comuni potrebbero essere commissariati. Insomma la Prefettura nomina un commissario che gestisce i bilanci tagliando tutto per due o tre anni e poi si vede. E’ già successo anni fa in un Comune all’ingresso della Val Brembana. Per anni si sono tagliati tutti i servizi per rientrare.

Come si sia arrivati a questa situazione è spiegato nei due articoli (soprattutto quello di Colere perché a Monasterolo non parlano né maggioranza né minoranza e lì è ancora peggio che a Colere dopo l’investimento sulla scuola consortile. Sono cambiate le regole, prima i bilanci si facevano quadrare con cifre fittizie, adesso con le disposizioni del governo Renzi non si possono mettere cifre inventate. E i Comuni che avevano fatto investimenti al di sopra delle loro possibilità adesso rischiano grosso, nessun contributo, nessun mutuo, tasse alle stelle e dio gliela mandi buona. Insomma lacrime e sangue per almeno i prossimi tre anni. Sempre non arrivi il Commissario.

SU ARABERARA IN EDICOLA PAG. 19 E 41

pubblicità