CLUSONE IL CASO Altri negozi in Viale Gusmini Le minoranze e il “coraggio” del sindaco: “Ha calato le…”

122

Io ho un’altra idea del coraggio”. Laura Poletti eletta in Consiglio comunale per “Clusone nel cuore” ribatte in modo conciso alla battuta del sindaco Paolo Olini nell’ultimo Consiglio comunale con la quale definiva come un “atto coraggioso” l’adozione alla seconda variante al Piano Integrato d’Intervento “Ex Mirage” che concede al costruttore, la Benvenuti Costruzioni Spa di trasformare 750 mq di superficie, destinati nella convenzione del P.I.I. a terziario direzionale (vale a dire a uffici) in “superficie di vendita” vale a dire negozi di vicinato, altri negozi nella parte bassa, esterni al centro storico.

Ma qui le minoranze, sempre più unite, hanno fatto opposizione alla variante che concedeva quei 750 mq di nuovi negozi. “Partiamo ricordando che si sapeva che sarebbe andata in questo modo. Addirittura un anno fa era apparso sul capannone, e l’avevate pubblicato anche voi, un cartello che annunciava la vendita di spazi per negozi con tanto di recapito telefonico, quando la convenzione non lo permetteva. Noi sempre lo scorso anno abbiamo raccolto circa 1.800 firme che contestavano l’impatto architettonico della nuova struttura e con le quali ci si dichiarava contrari alla concessione eventuale di nuovi spazi per negozi di vicinato. Quelle firme sono servite a sollecitare un costante monitoraggio dei lavori. Ricordiamo che in seguito c’è poi stata una multa di 39 mila euro a sanatoria dell’abuso effettuato con il cambio del progetto che prevedeva vetrate al posto delle quali, invece, ci siamo ritrovati il calcestruzzo…”…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 10 FEBBRAIO

pubblicità