CERETE – I ‘Meteci’, classe 2007, che ‘armati’ di bombolette dipingono d’incanto il paese

386

Cerete è sempre più un paese a misura di… giovani. E sono proprio loro a bussare alle porte del Municipio con progetti pronti a diventare realtà. Dopo ‘I Briganti’ è il turno dei ‘METECI’.

La giunta comunale di Cerete – spiega il sindaco Cinzia Locatelli -, nell’ambito delle politiche giovanili, ha approvato l’autorizzazione ad un gruppo di ragazzi classe 2007 di realizzare graffiti su alcuni muri presenti in paese. Alcuni giorni fa i ragazzi sono venuti in comune per presentarsi e hanno inviato la richiesta di poter esprimere la loro creatività attraverso la realizzazione di graffiti che sono la loro passione comune. Abbiamo valutato la richiesta e tutti siamo stati dell’idea che sia giusto dare la possibilità anche a loro di fare in modo legittimo ciò che gli piace fare. A Cerete esiste già un altro gruppo di adolescenti, I Briganti, che svolgono attività di diverso genere, in questo periodo stanno seguendo un corso di cucina dedicato a loro presso il centro sportivo di Cerete Alto. Abbiamo capito, proprio grazie all’ascolto e alla collaborazione con questi ragazzi, che ognuno deve essere libero di fare ciò per cui è più portato, deve essere accettato e in qualche modo protetto dalla comunità nella quale vive…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 2 DICEMBRE

pubblicità