CASTELLI CALEPIO: Si sposta il monumento delle piazza. Strada provinciale: i sindaci vicini Non sostengono Benini. 200 mila euro per il cimitero di Cividino.

140


Si sposta il monumento della piazza. Il sindaco Giovanni Benini lo aveva in testa da tempo. E adesso il progetto è pronto: “Lo spostiamo nell’ottica dell’allargamento dell’intera piazza, lo portiamo più avanti e lasciamo più libera la piazza che a fine lavori sarà davvero grande”. Lavori che però adesso sono fermi: “Ma stanno per cominciare, stavamo preparando alcuni documenti necessari”.

E intanto c’è l’accordo definitivo con la Provincia per la questione della progettazione della variante della Sp 91, la strada che bypassa il centro di Tagliuno snellendo il traffico di tutta la zona che collega il Basso Sebino e la Val Calepio. “Con la Provincia adesso l’accordo è definitivo – spiega Benini – noi dobbiamo occuparci della parte geologica, predisporre a nostre spese l’indagine geologica. Il problema adesso semmai sono gli altri Comuni vicini”. Cioè? “Gli altri sindaci non ci sentono, eppure la strada interessa anche loro, ma loro stanno ancora aspettando il rifacimento dell’intera statale 91, sino all’autostrada di Capriolo, la vedranno fra 100 anni se andiamo avanti così. Qui bisogna partire subito con quello che abbiamo in mano”.

Conclusi in questi giorni anche i bonari accordi per realizzare la rotonda nel centro di Tagliuno: “Aspettiamo gli ultimi documenti e poi si parte”. Si è invece stoppato il progetto che sembrava pronto a partire e cioè i lavori nella zona del mercato: “Qualche pettegolezzo di troppo e quindi per ora lasciamo tutto così”. Il bilancio preventivo ci sarà l’8 marzo, non una data a caso (…)

SU ARABERARA IN EDICOLA PAG. 36

pubblicità