CASTELLI CALEPIO Scontro totale sulla SP 91. Benini non ci sta e smentisce il no del Parco dell’Oglio: “Ecco cosa ci hanno detto veramente, basta strumentalizzazioni politiche, quella strada serve a tutti”. E sulla Belotti: “Non ho niente da dirle, è lei

159

 

Lo scontro è tutto lì. Sulla variante alla Sp 91. Quella che il sindaco Giovanni Benini vuole portare a casa a tutti i costi, e che ha annunciato da subito, giusto dopo le elezioni di due anni e mezzo fa. Una variante che detto chiaramente farebbe comodo a tutti i paesi della zona, perché attualmente tutto il traffico passa per Tagliuno dove si crea un imbuto, ed è una delle strade più trafficate e utilizzate della Provincia. Di quella strada se ne parla da decenni, costi alti e un tracciato difficile hanno sempre fatto arenare il tutto. Ma Benini non ha mai voluto sentire ragione ‘la faremo’ e si è attivato da subito. Prima cercando un aiuto in Provincia, che non c’è stato, e così il progetto ha cominciato a farselo in casa, e ora parte quello che in teoria potrebbe essere la prima…pietra, e cioè la rotonda in un punto strategico. Poi la richiesta di ok ai beni ambientali e ora quello che sembra il no del parco dell’Oglio, parere necessario ma che Benini smonta subito: “Qualcuno ha voluto cavalcare la cosa dicendo che il Parco dell’Oglio ha detto no, in realtà il parere espresso è diverso, è parere negativo ma se non ci sono percorsi alternativi, si legge, si può fare. Quindi io sono ottimista e rimango stupito dalle strumentalizzazioni politiche che qualcuno sta facendo nei confronti di una strada che serve tutti , vado avanti come prima, anzi, più convinto di prima…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 4 NOVEMBRE

pubblicità