Calcio – Cosa succede negli altri paesi che ospitano ritiri?

ROVETTA ospita per la prima volta  il PISA (Serie B):
nessun costo per il Comune ma un ritorno nell’indotto

Siamo andati a dare un occhio a quello che succede, economicamente, agli altri paesi che ospitano squadre di calcio di massima divisione o di serie B per capire quanto si investe nell’ospitare una realtà calcistica. Rovetta, a un tiro di schioppo da Clusone ospita il Pisa, che milita in serie B. “Il Comune non è organizzatore dell’evento – fanno sapere – e non ha alcun accordo con Pisa calcio. Gli accordi sono fatti tra la società US Rovetta, gestore del centro sportivo, il tour operator e Pisa Calcio. Per il Comune quindi non c’è alcun costo. L’iniziativa porterà sul territorio parecchie persone – negli weekend ci aspettiamo oltre 1000 tifosi – e quindi porterà un bel movimento per il paese. Alberghi e ristoranti hanno sottoscritto convenzioni con il tour operator per dei pacchetti pranzo/soggiorno/biglietti per le partite amichevoli. La nostra attività è stata solo di coordinamento tra le parti, aspetti burocratici e di sicurezza prevista. Anche l’organizzazione dell’evento in piazza a Rovetta il 24 luglio, con presentazione della squadra, è organizzata dal tour operator”.

PONTE DI LEGNO. SAMPDORIA qui da tre anni e ora anche il PARMA: “Spendiamo 130.000 euro ma ne rientrano milioni”

Questo è il terzo anno che i blucerchiati vengono a correre, sudare, fatica e rilassarsi per farsi trovare pronti all’inizio del campionato. Temù e Ponte di Legno, un binomio coi fiocchi, un costo che quest’anno si aggira sui 130.000 comprensivo delle spese di albergo che se le è prese in carico il Consorzio Ponte di Legno Tonale. Lo scorso anno la cifra era di 100.000 euro, di cui 30.000 euro suddiviso tra i Comuni di Ponte di Legno e Temù e 40.000 euro per il Consorzio.

Quest’anno con altri accordi commerciali è lievitata a 130.000 euro ma in ogni caso secondo chi organizza è una grossa opportunità: “I costi rientrano tutti nel comprensorio – spiega il vicesindaco di Temù Alberto Cattaneo – abbiamo un ritorno importante non solo di tifosi che vengono a vedere la squadra ma il grosso del ritorno è dovuto al fatto che il nome della nostra località finisce su tutti i media nazionali e su tutti i giornali sportivi. Oggi per esempio c’era qui Sky a fare una diretta, inoltre il nome di Temù appare sui tabelloni dello stadio di Genova in tutte le partite in casa della Sampdoria del campionato e in quella di Coppa Italia. I soldi restano sul territorio e poi quando ci sono le amichevoli arriva sempre qualche pullman di tifosi che si fermano a cena o a dormire. Insomma per noi è uno spot davvero importante e anche grazie alle immagini che Sky trasmette, molte persone che non conoscevano Temù hanno visto le bellezze del nostro territorio e poi magari scelgono di venire in vacanza”.

E poi 5 giorni ci sarà anche il Parma calcio, con Gianluigi Buffon che quest’anno difende la porta dei Ducali: “Il Parma sarà per noi a costo 0…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 23 LUGLIO