ALBINO Fabio Terzi e la “grande beffa” del patto di stabilità “Siamo diventati matti per rispettarlo e lo Stato alla fine ci ha beffati”.Profughi in arrivo? “Al prefetto ho detto No!”

30

pubblicità

 

Un anno da primo cittadino, un anno intenso per Fabio Terzi, da quel giorno in cui ha scalzato il rivale Luca Carrara dal più alto scranno del Comune di Albino.

Dodici mesi alle prese con caldaie che non funzionano e alluvioni in Valle del Lujo, tagli enormi ai trasferimenti statali e l’inaugurazione del ponte sul Serio, passando per la riapertura della centralissima Via Mazzini. Un anno, in particolare, alle prese con il tanto contestato patto di stabilità… con beffa finale.

Sì, è veramente una grande beffa per i Comuni virtuosi”.

Cosa è successo? “Come saispiega il primo cittadino albinese – siamo riusciti per il rotto della cuffia a rispettare il patto di stabilità, malgrado il milione di euro di tagli subiti dallo Stato. Siamo diventati matti correndo di qua e di là per rispettarlo, abbiamo dovuto fare alienazioni e sacrifici per evitare di… SU ARABERARA IN EDICOLA A PAG. 50

pubblicità