ALBINO – Dopo 36 anni Rita e Danilo vanno in pensione ma ‘La bütìga del frötaröl’ continuerà ad essere ‘una luce accesa’ per la gente Desenzano

2652

L’ultimo sabato di questo mese faranno una bella festa nel cortile  adiacente il loro negozio: dalle 15 alle 18 saluteranno i clienti, gli amici, i conoscenti e tutti gli albinesi che vorranno partecipare al loro brindisi di addio ad un lavoro che li ha tenuti impegnati per ben 36 anni, ’La bütìga del frötaröl’ che hanno gestito in centro a Desenzano, tra il Municipio e il Santuario, uno di quei negozi di vicinato così  significativi per la tenuta del tessuto sociale delle piccole comunità dei nostri paesi.

Rita e Danilo Pasini vanno dunque in pensione. Sposati dal 1981, tre figli ormai grandi– Elisa, Denis e Mirco – i coniugi Pasini quest’attività l’avevano avviata nel 1986: “Rita era operaia all’Honegger ed io lavoravo in un’officina meccanica. Non che il nostro lavoro non ci piacesse – dice Danilo anche a nome di Rita – ma sentivamo il desiderio di  avviare un’attività che fosse più ‘nostra’, un lavoro in proprio più creativo e soddisfacente, per cui, saputo che la licenza di fruttivendolo era in vendita, abbiamo iniziato la nuova avventura”.

Così aprono la loro ‘bütìga’ che vende frutta e verdura, con alcuni dei prodotti a km 0 perché provengono dalla campagna che coltivano vicino a casa, a Bondo Petello, dove allevano anche asini, cavalli, galline e altri animali da cortile. I primi tempi sono abbastanza impegnativi, arrivano i figli e Rita deve dividersi tra casa e negozio. Poi, man mano crescono, tutti e tre danno una mano, sia in campagna che nel retrobottega del negozio, attrezzato a laboratorio dove si preparano anche verdure cotte e sottovuoto da vendere sia ai grossisti che agli altri negozi della zona.

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 15 APRILE

pubblicità