VALGANDINO – L’associazione “A ‘n ga dà öna ma a la Al Gandì”: nuova vita agli indumenti usati nell’ottica del riciclo e del risparmio

165

Simpatico il nome ,”A ‘n ga dà öna ma a la Al Gandì”, e ricca di significati l’iniziativa messa in campo da un nuova associazione di volontariato che ha sede a Cazzano S. Andrea, in via Matteotti,1, dietro alla torre del Municipio. Si tratta della raccolta e della rivendita a cifre simboliche di indumenti usati ancora in ottime condizioni al fine di ridare loro una nuova vita: tutto ciò nell’ottica del riciclo, del ricircolo e del risparmio, mentre il ricavato viene poi destinato ad iniziative benefiche sul territorio:

“L’idea che sta alla base di questa iniziativa è del tutto nuova, almeno per quanto riguarda la nostra Valgandino: vogliamo mettere in circolo il bene, perché il bene lo fa, ovviamente, chi dona; perché lo facciamo a livello di puro volontariato e anche perché chi acquista sa che la cifra ricavata verrà a sua volta rimessa in circolo con azioni di beneficenza sul nostro territorio. – spiega Enrica Galbiati – .

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 22 MARZO

pubblicità