SOVERE – Il ricordo di Anna Maria Pegurri, fili di anima nel vento

198

Se ne è andata in cielo così, in un giorno di fine novembre, portata in braccio, accompagnata dall’affetto e la cura di Jenny, Laura e Antonella, le sue tre figlie, che l’hanno amata giorno e notte. Che in fondo il vero viaggio in questa vita è questo: seminare amore e per raccogliere amore. Quell’amore che poi lassù si fa infinito.

Lei era divenuta pian piano anima,

fili di anima nel vento,

vento tiepido nel battito delle nostre ciglia,

quel battito che ci dà luce

pietra che disegna anelli nell’acqua,

stella dentro il nostro cuore,

cielo dentro la nostra vita,

Ciao mamma.

Le tue figlie

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 2 DICEMBRE

pubblicità