RUBRI…42 – “Ok alla variante di Trescore, ma quando si penserà a Casazza?”

432

La Valle Cavallina, intesa come cittadini e amministratori locali, sta vivendo in un clima di attesa il tanto sperato colpo di acceleratore sulla variante alla Statale 42 nella zona di Trescore Balneario, Entratico e Zandobbio. Un intervento, finanziato grazie ai fondi legati alle Olimpiadi del 2026 di Cortina d’Ampezzo, che nella speranza di molti dovrebbe risolvere almeno in parte gli annosi problemi viabilistici della Statale della Valle Cavallina.

L’opera è stata commissariata a febbraio e questo dovrebbe portare ad uno snellimento dell’iter burocratico. Cosa sta facendo il commissario? Da quando è stato nominato, il commissario ha preso in mano le varie situazioni, i vari progetti delle opere che gli sono state affidate. Sì, perché non si occupa solo della variante della Statale 42 di Valle Cavallina, ma anche di altre opere legate alle Olimpiadi. Ha quindi studiato documenti e progetti, ha preso tutte le informazioni del caso e nel giro di poche settimane incontrerà anche le autorità locali e provinciali che si occupano della variante.

Non ci saranno grossi cambiamenti rispetto alla situazione attuale, nel senso che tutto l’intervento resterà probabilmente in capo all’Anas. Però tutto l’iter sicuramente si velocizzerà. L’opera si farà certamente, su questo non c’è alcun dubbio, ma sarà con una macchina che parte lenta, ma quando è avviata si va ben presto all’accelerazione….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 15 APRILE

pubblicità