ROVETTA – LA LETTERA – “La mia odissea dopo aver perso l’udito”

159

Gentile redazione,

vi scrivo per raccontarvi l’odissea di una persona che ha perso l’udito. Sette anni fa ho dovuto mettere due apparecchi nelle orecchie perché non sentivo più niente. Ho 80 anni, dopo 24 anni di lavoro ho preso la liquidazione aziendale di sei milioni di lire e ho dovuto pagare due inserti nelle orecchie 5mila euro. Ora un apparecchio non funziona più e l’altro avrà vita breve, quindi saranno da sostituire e dovrò spendere altri 5mila euro… ma io percepisco 900 euro di pensione al mese.

Mi hanno detto di andare all’Asl dovendo dopo anni cambiare gli apparecchi. Sono stato due volte in ospedale per le prove audiometriche con il risultato di essere sordo al 100%. Pagando la quota di 20 euro più 70 euro per il certificato del dottore sono dovuto andare due volte all’Inps con documenti, fotocopie ecc….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 21 OTTOBRE

pubblicità