PARRE – I “Paar” imprenditori “postali” nell’Impero

72

I “Paar” in realtà di cognome facevano Belleboni. La loro storia si intreccia (e per certi versi si contrappone visti i lunghi contenziosi) con quella dei Tasso di Camerata Cornello. Adesso i due Comuni (Parre e appunto Camerata Cornello) ripongono le armi per far raccontare la storia della famiglia Belleboni chiamata appunto, lontano da casa, “I Paar” proprio per il loro paese di origine.

Ne è sortito un volume intitolato “I Paar di Parre protagonisti delle poste in Europa con i Tasso del Cornello (XVI-XIX sec.)”, scritto a più mani da Renata Carissoni (insegnante, preside, studiosa di storia locale, ha pubblicato In Loco de Par, il primo volume dedicato al suo paese), Raffaella Gerosa (tra le sue varie collaborazioni storico-linguistiche, c’è quella con l’Istituto di Studi Storici Postali “Aldo Cecchi” di Prato), Bonaventura Foppolo (ex Preside e adesso Conservatore del Museo dei Tasso e della Storia postale), e Tarcisio Bottani (presidente del Centro Storico Culturale Valle Brembana “Felice Riceputi” e responsabile dei Servizi educativi del Museo dei Tasso e della Storia postale).

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 GENNAIO

pubblicità