Omicidio Martinengo, Diego ucciso a coltellate dalla moglie

674
omicidio martinengo

Caryl Menghetti ha ucciso il marito di 56 anni, Diego Rota, a coltellate. L’omicidio è avvenuto ieri sera, giovedì 25 gennaio, a Martinengo in una villetta unifamiliare. I Carabinieri di Treviglio sono intervenuti attorno alle 23:30 in seguito di una richiesta d’intervento arrivata al numero unico di emergenza “112”.

L’omicidio

La donna, 46enne originaria di Vercelli, è responsabile dell’omicidio del marito, che è stato ferito al corpo e alla gola con un coltello da cucina mentre si trovava in camera da letto. L’arma del delitto è stata individuata e sequestrata, così come l’abitazione di Martinengo.

Non sono emersi al momento elementi che possano ricondurre l’omicidio a pregressi episodi di maltrattamenti in famiglia.

Secondo la prima ricostruzione non vi erano criticità nel rapporto di coppia e la donna nell’ultimo periodo aveva vissuto delle problematiche lavorative e personali che avevano inciso in modo rilevante sul suo stato emotivo.

Caryl e Diego hanno una figlia di 5 anni, che è stata affidata ai familiari su disposizione della Procura dei Minori di Brescia.

L’arresto di Caryl

Al termine delle attività d’indagine, coordinate dal Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Bergamo, la donna è stata arrestata e portata dai Carabinieri presso la Casa Circondariale di Bergamo. La 46enne non ha opposto resistenza all’arresto.

pubblicità