MONASTEROLO – L’occhio della Corte dei Conti si posa (di nuovo) sul bilancio del Comune

352

Non è la prima volta che la Corte dei Conti si interessa del bilancio del Comune di Monasterolo del Castello. Era già capitato alcuni anni fa, durante l’ultimo uno dei mandati dell’allora sindaco Maurizio Trussardi. È successo anche adesso, a pochi passi dalla fine del primo mandato del sindaco Gabriele Zappella.

Cosa è successo? Durante la Camera di Consiglio del 20 dicembre 2023, la Sezione regionale di controllo per la Lombardia ha approvato una deliberazione “nei confronti del Comune di Monasterolo del Castello sui rendiconti degli esercizi finanziari 2018, 2019, 2020 e 2021”.

Al termine di ben 26 pagine di deliberazione, si legge: “La Corte dei Conti, Sezione regionale di controllo per la Regione Lombardia, nei termini e con le considerazioni esplicitate nella parte motiva, ferma restando la riserva di ulteriori approfondimenti e controlli in occasione dell’esercizio delle proprie funzioni sui successivi esercizi, accerta: la persistenza di una consistente mole di residui attivi e passivi; la non adeguata quantificazione del fondo crediti di dubbia esigibilità; l’errata determinazione della quota accantonata del risultato di amministrazione con riferimento alla contabilizzazione degli importi a titolo di trattamento di fine mandato del sindaco; la mancata costituzione e alimentazione della cassa vincolata negli esercizi 2018-2021…

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 GENNAIO

pubblicità