LOVERE: la SEBINIA muore Nasce Sebinia Alto Sebino TACCOLINI: “Ecco perché lascio. Tribune? “Se mi resta qualche soldo”

148

 

Raccontiamo il retroscena della dimissioni del presidentissimo (da 27 anni) Sergio Taccolini che in pratica hanno prodotto la morte della gloriosa Sebinia, le cui radici si fondano nel 1926 e affondano nel 2015. Cosa è successo?

La storia la racconta lo stesso Taccolini nella intervista concessa ad Araberara. Il retroscena consiste in un sopralluogo (con relativa denuncia) per “abusi” in zona S. Giovanni dove i Taccolini hanno una tenuta agricola. Nell’intervista viene fuori anche il progetto che riguarda l’immensa area di Santa Martina a Costa Volpino.

Nell’intervista si affronta anche il problema dei 50 mila euro che la Sebinia si è impegnata pochi giorni prima delle dimissioni, a versare per realizzare la copertura delle tribune del campo sportivo di Lovere. Taccolini è tranciante “se devo spendere soldi per avvocati, vedo quanto mi resta”.

Ma la notizia è che la Sebinia chiude e viene fusa con Alto Sebino che seguirà il settore giovanile sui campi di Lovere e Pianico. La nuova società sarà guidata da Omar Giudici. Tutti i particolari negli articoli.

SU ARABERARA IN EDICOLA PAGG. 20-21

pubblicità