Gorlago, arrestato dopo aver rapinato una donna

197

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Grumello del Monte e della Sezione Radiomobile della Compagnia di Bergamo hanno tratto in arresto un uomo originario del Marocco, autore di rapina nei confronti di una donna e di resistenza a Pubblico Ufficiale.

Erano le 22:20 del 5 dicembre quando la Centrale Operativa di Bergamo ha ricevuto una richiesta di intervento da una passante che aveva notato un uomo tirare per i capelli una donna in una strada del comune di Gorlago. All’arrivo dei Carabinieri, il presunto aggressore era tranquillamente seduto sul marciapiede, mentre la donna terrorizzata si era rifugiata all’interno di un ristorante situato nelle vicinanze, per trovare riparo.

Il sospettato è stato condotto presso la Stazione Carabinieri di Grumello del Monte, in attesa che venisse chiarita la dinamica che vedeva vittima la donna, una 48enne originaria della provincia di Verona. Negli uffici della caserma, durante la compilazione degli atti, il cittadino marocchino andava in escandescenza, pretendendo di andare via. Al diniego dei militari, l’uomo brandiva repentinamente una sedia in legno dell’ufficio e colpiva ripetutamente i Carabinieri che si vedevano costretti ad utilizzare il “taser” al fine di renderlo inoffensivo e ammanettarlo. A seguito dell’aggressione due militari rimanevano feriti in modo lieve.

Nel frattempo, la vittima formalizzava la denuncia querela, dichiarando che l’uomo l’aveva colpita con dei calci al volto ed in altre parti del corpo e le aveva asportato un cellulare ed un’esigua somma di denaro in contanti, effettivamente trovati in possesso dell’arrestato, a seguito di perquisizione.

Espletate le formalità di rito, l’uomo, 51enne, pregiudicato, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Grumello del Monte, in attesa della celebrazione del rito direttissimo a seguito nel quale il 06 dicembre è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

 

pubblicità