Il concerto d’inaugurazione della nuova rassegna organistica ‘Tra cielo e terra’ di Urgnano fa il pienone

    57

    Quello di venerdì scorso a Urgnano non è stato un concerto d’inaugurazione qualsiasi. E la gente è accorsa a frotte, tanto da riempire la non piccola navata della chiesa parrocchiale. Ad esibirsi, sul grande organo realizzato nel 1798 da Giuseppe II Serassi, c’era Roberto Olzer, un musicista eclettico, già noto alle nostre latitudini e capace di passare con estrema nonchalance da repertori classici ad altri più marcatamente jazzistici. E con il “Primo Libro di Canzoni per sognare”, vera e propria immersione in una significativa scelta di canzoni del Novecento debitamente arrangiate ed elaborate organisticamente, la nuova rassegna “Tra cielo e terra”, promossa dalla parrocchia, non poteva avere avvio migliore.
    Araberara è media partner della manifestazione, che proseguirà per altri due venerdì consecutivi.
    Ingresso libero. Per info: 388 58 63 106

    (foto Guglielmo Mazzucconi)

    pubblicità