E’ morto Lucio Fiorina

E’ morto Lucio Fiorina. Per tre mandati consecutivi sindaco di Gandellino (sua sorella, la dott.ssa Flora Fiorina è sindaco in carica), fu presidente della Comunità Montana Valle Seriana Superiore e assessore provinciale con delega sulle scuole ai tempi in cui la Provincia era un ente di primo piano. Fu lui a volere fortemente che il Polo scolastico di Clusone avesse il Liceo Scientifico e fece costruire il nuovo edificio che affianca lo storico complesso dell’ex seminario.

Un democristiano d’altri tempi, quando la selezione all’interno della “balena bianca” era seria e addirittura feroce. Ed era emerso con le sue doti di mediatore, raramente l’ho sentito alzare la voce, navigato com’era nei rapporti politici con gli altri partiti.

Aveva quindi autorevolezza anche per ottenere fondi per gli interventi sul “suo” territorio. Forse l’ultimo esponente della vecchia Dc non solo in valle ma anche a livello provinciale.

Negli ultimi tempi si era dedicato a scrivere basandosi sulla memoria e la sua diretta esperienza. L’ultimo volume era intitolato “Le radici del cattolicesimo democratico in Italia”.