COSTA VOLPINO – Quella Costa Volpino che non ti aspetti: fossili, storia, escursioni in Val Supine e la Festa della Montagna

200

I primi weekend di sole hanno regalato a Costa Volpino occasioni di scoperta del territorio e panorami mozzafiato. Domenica 18 giugno la Commissione Cultura ha proposto il primo laboratorio di paleontologia a Ceratello con un’escursione dedicata alla ricerca di fossili e alla scoperta delle nostre montagne ricche di storia. La proposta è stata colta con il ‘tutto esaurito’ di ragazzi e ragazze dai 5 ai 14 anni, pubblico a cui si era dedicata l’iniziativa. La giornata ha avuto inizio presso la località ‘Ciar’ con un’introduzione storica dell’archeologo Dottor Michele Colosio e la geologa Dottoressa Tiziana Carrara che hanno arricchito di nozioni sulla morfologia del territorio e la petrografia delle rocce che caratterizzano il paese. L’escursione presso la Val Supine ha fatto conoscere le formazioni rocciose e presentare curiose osservazioni sugli alberi, sulla natura e  botanica. Denti di Mammuth, denti si Megalodon, svariate conchiglie e fossili della bergamasca, disponibili grazie alla collaborazione con il Museo di scienze naturali di Lovere e Trento, hanno reso la giornata interessante e piena di sorprese con il laboratorio dedicato alla stratigrafia e recupero archeologico di fossili.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 7 LUGLIO

pubblicità