CLUSONE IL CASO Quelle osservazioni all’ex Mirage sono “pesanti”

104

Doveva essere convocato entro fine aprile il Consiglio comunale a Clusone per l’esame, le controdeduzioni e l’approvazione definitiva del Piano dell’ex Mirage che consentirà il cambio di destinazione d’uso di 750 mq al piano terra sull’edificio a destra della Conad. Destinate nella convenzione e nel Piano approvato dal Consiglio comunale a “terziario direzionale”, praticamente a uffici, la proprietà ha chiesto che vengano adesso destinati a negozi di vicinato. Questa variazione è già passata a maggioranza in Consiglio comunale, poi sono scattati i 60 giorni per le osservazioni. Ne sono arrivate 4, praticamente ridotte a tre perché una è ripetitiva. L’amministrazione le ha affidate ai tecnici perché preparino le controdeduzioni da portare alla valutazione dei consiglieri comunali. Una è dell’Associazione Commercianti e contesta appunto il fatto che si allarghi la possibilità di insediare nuovi negozi in quella zona…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 MAGGIO

pubblicità