CLUSONE – La protesta dei residenti delle case Aler di Via Nikolajewka: “Siamo minacciati, il Comune non fa nulla, qui è invivibile”

178

Le palazzine sono lì, in mezzo a un pezzo di verde, periferia di Clusone, una periferie di quelle dove puoi trovare comunque tutto quello che serve, la Posta, supermercati, servizi. Molti anziani e tanti extracomunitari, affitti calmierati e case Aler che vanno a ruba. Ed è proprio dalle case Aler che scoppia la protesta: “Non ce la facciamo più – spiegano due residenti di Via Nikolajewka – le nostre palazzine sono al civico 18 e 20, ci sono 24 appartamenti, ed è un disastro, gli inquilini non rispettano le regole, la pulizia delle scale viene fatta solo da qualcuno, c’è sporco, ci sono due appartamenti affittati a due famiglie marocchine che sono andate in Francia da più di un anno ed è tutto chiuso, potrebbero almeno assegnarli ad altri visto che c’è gente di Clusone che non sa dove sbattere la testa”. Le due donneSU ARABERARA IN EDICOLA DAL 22 SETTEMBRE 

pubblicità