CENE Matrimonio civile con testimone d’eccezione: il parroco. Don Camillo: “Cosa c’è di strano? Sono amici, me l’hanno chiesto e ne sono molto contento”

50

Un prete testimone di nozze in Municipio. La curiosa notizia, diffusa da Bergamonews, ha fatto sorridere molte persone, ma lui, il sacerdote testimone, non ci trova proprio niente di strano.

Don Camillo Brescianini, 65 anni, è parroco di Cene, il “primo paese leghista d’Italia”.

Il nome fa subito pensare al famoso don Camillo nato dalla fantasia di Guareschi, il don Camillo che battagliava con l’amico e rivale sindaco comunista Peppone. Ma se il don Camillo guareschiano tuonava contro “il primo matrimonio civile perpetrato nella mia Parrocchia” (da “Don Camillo monsignore ma non troppo” del 1961), il don Camillo nostrano ha preso la questione in modo ben diverso.

Cosa c’è di strano? – mi chiede il… SU ARABERARA IN EDICOLA A PAG. 48

pubblicità