CASTIONE DELLA PRESOLANA – Ritorna la Pégher Fest: tradizione, sfilate, cibo e tanta allegria

131

Ritorna la ‘Pegher fest’, sagra e tradizione popolare si incontrano per tre giorni all’insegna della compagnia e del divertimento, tradizionale sfilata delle contrade, cibo della tradizione e tanta allegria. Era il 1992 quando l’allora Parroco don Leone, buttò lì a un gruppo di brattesi l’idea di organizzare una festa ‘in famiglia’ basandosi sul fatto che i vicini di Dorga e di Castione proferivano spesso con ironia: “pégher de Brat!” Ed allora ecco l’intuizione di fare la festa dei pégher: la pégherfest.
“La proposta suscitò perplessità quasi da istintivo rifiuto da parte di alcuni, stupore da parte di altri, curiosità da parte di altri ancora: Pégherfest – si legge nel sito della Pégherfest –  Si rischiava un’ulteriore irrisione nei nostri confronti; va bene sopportarla, ma andarcela a cercare di nostra iniziativa poteva sembrare eccessivo. Gli abitanti di Bratto portano in effetti questo soprannome di paese da secoli, da quando si sono dedicati per la loro sopravvivenza soprattutto alla pastorizia, con transumanze tra il monte e la pianura bresciana.
Presto abbiamo concordato fosse cosa intelligente, e quindi in controtendenza alle provocazioni, la proposta della pégherfest. Il tempo e la pazienza per attenuare la perplessità iniziale soprattutto di alcuni anziani, che per tanto tempo si erano visti sbeffeggiare con un tal nomignolo e l’aver messo mano con entusiasmo e sana ironia alla iniziativa ha giovato presto a trovare o far diventare tutti concordi. E così pégherfest poteva essere e così è stata da quel lontano 1992.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 6 OTTOBRE

pubblicità