BOSSICO – Elena e Davide, giovani architetti e il loro ‘ecocampeggio’ per rilanciare il turismo, case sull’albero un’area di 22.500 metri quadri

Nel pomeriggio di sabato 22 maggio, il gruppo placat di Bossico ha presentato, alla popolazione  e a un nutrito gruppo di persone confluite sul posto per l’occasione, la sua iniziativa di “ecocampeggio sostenibile”.

Araberara aveva già parlato in passato di questo gruppo di giovani bossichesi, nato nel 2018, che si 

prefiggeva l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sulle tematiche legate al turismo.

“Placat” nel gergo “gai” dei pastori significa appunto “nascosto”; evidente già nel nome quindi la volontà di andare a cercare potenzialità che magari non si percepiscono, oggi si direbbe dei potenziali  “business” che permettano alle persone di vivere l’ambiente montano e di trarvi un reddito.

Oggi placat è una società, con principali attori Elena e Davide Arrighetti, architetti ma anche legati al loro territorio, alla natura e agli aspetti di bio-architettura, infatti tra le varie attività anche quella di progettare case in legno e paglia, in materiali naturali.

“L’ecocampeggio Bossico” sorgerà in località Gavazzano, un’area immersa nella pineta dell’Altopiano e appena fuori il centro abitato….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI 4 GIUGNO