BORGO DI TERZO – LUZZANA – Vigile e raccolta rifiuti, le mosse di Borgo e Luzzana nel post Unione

87

Lo scioglimento per mancanza di ‘sostenibilità economica’ dell’Unione Media Val Cavallina, costituita nel 1998 da Borgo di Terzo, Luzzana e Vigano San Martino, sta portando gli ex comuni associati ad una serie di accordi legati ad alcuni servizi. In particolare, le Amministrazioni comunali guidate da Stefano Vavassori (Borgo) e Ivan Beluzzi (Luzzana) hanno approvato una convenzione per condividere tra loro il servizio di Polizia Locale. I costi saranno suddivisi tra i due comuni con il criterio del numero della popolazione e perciò il 53% sarà a carico di Borgo e il 47% a carico di Luzzana. Durante la discussione in Consiglio comunale, il capogruppo di minoranza di Borgo di Terzo, l’ex sindaco Mauro Fadini, ha affermato di condividere il criterio di condivisione del personale della Polizia Locale, sostenendo però che sarebbe stato meglio usare il criterio dell’ampiezza del territorio rispetto al numero degli abitanti; alla fine i consiglieri di minoranza hanno comunque votato a favore.

È anche stato deciso il subentro in quota parte nel contratto avente ad oggetto “l’affidamento in house providing del servizio di raccolta, trasporto, smaltimento rsu, spazzamento strade, gestione centro di raccolta e servizi ausiliari complementari”, stipulato dall’Unione Media Val Cavallina con la società Val Cavallina Servizi Srl. 

Dopo lo scioglimento dell’Unione i tre comuni che ne facevano parte sono subentrati nel contratto di raccolta, trasporto, smaltimento rifiuti, spazzamento strade, gestione centro di raccolta e servizi ausiliari complementari. Dato che la piazzola ecologica è situata sul territorio di Vigano, è stato richiesto un contributo di 7.500 euro per ogni comune. Per questo motivo, si è decido di ratificare il subentro nel contratto in essere che scade nel 2026….

 

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 4 MARZO

pubblicità