ARDESIO – MEMORIA – Mario, il ‘gigante buono’

313

Mario Ammadeo, classe 1958, era venuto ad Ardesio, dove aveva aperto il suo studio di massoterapia e vi aveva abitato per una decina d’anni prima di tornare a Seriate, dove si è spento nei giorni scorsi. Erano gli anni ’90, anni che gli ardesiani ricordano ancora come i più belli e gloriosi per la compagine calcistica locale:

pubblicità

“Sotto la presidenza del sig. Neri, del quale Ammadeo era stretto collaboratore, la nostra squadra di allora vinse parecchi campionati ed arrivò fino alla promozione – ricorda Antonio Delbono, che ne faceva parte -. Per tutti noi ‘calciatori’ il sig. Mario era un ‘gigante buono’, per le sue prestazioni, altamente professionali non ha mai voluto una lira; competente ma alla mano, si faceva voler bene da tutti, ed a tutti dava una mano”.

Una riprova delle sue parole è stata la ‘rimpatriata’ di cinque anni fa, quando tutto il mondo del calcio ardesiano di allora si è ritrovato intorno a una bella tavolata per una cena conviviale:

“C’era anche lui, naturalmente, ed è stata, oltre che una piacevolissima serata piena di bei ricordi, l’ennesima occasione per ringraziarlo di quanto aveva fatto per i ‘suoi’ ragazzi, che ovviamente ragazzi adesso non sono più da un pezzo… Credo che non sarà tanto facilmente dimenticarlo, non solo da noi che lo abbiamo conosciuto direttamente, ma da tutta la gente di Ardesio, che lo stimava e lo apprezzava molto, sia come professionista che come uomo”….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 LUGLIO

pubblicità