ARDESIO – Matteo, quella caduta sull’Alpe Vodala, la laurea e il compleanno a settembre

259

Si sarebbe laureato a settembre, Matteo Carminati, classe 1996, e avrebbe compiuto 26 anni sempre a settembre. E invece Matteo ha preso la via del cielo prima. Lui che era appassionato di montagna. E che la montagna se l’è portato via. Matteo prossimo alla laurea magistrale in psicologia del lavoro.  In queste settimane era impegnato tra malghe e montagne con il progetto Pasturs, il cui obiettivo tra le altre cose è cercare di “migliorare la convivenza tra allevamento e grandi predatori (orso e lupo) attraverso giovani volontari, che aiutano nella vita lavorativa d’alpeggio, promuovendo l’utilizzo di misure di prevenzione che difendono il bestiame da potenziali incursioni di lupi e orsi”. Il giovane è precipitato nella zona del Vaccarizza, a 1.600 metri di quota, nel territorio del Comune di Ardesio (Alpe Vodala). Non è sopravvissuto a una caduta di almeno un centinaio di metri: insieme a lui anche il cadavere del suo cane, un pastore tedesco. ..

 

Lui era divenuta pian piano parola,

fili di anima nel vento,

delfino negli artigli delle mie ciglia,

pietra che disegna anelli nell’acqua,

stella dentro il mio ginocchio,

cielo dentro la mia spalla,

tu dentro il mio io.

Ogni tanto mi chiedo come sarebbe la vita

se ti potessi abbracciare.

La carne vuole la carne

Il cuore vuole il tuo cuore

e io sto qui a limare l’impazienza

mentre nel buio di fine estate

e dentro la mia pelle

si ripete l’amoroso crimine

della tua assenza

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 5 AGOSTO

pubblicità