ALZANO – Il sindaco: “Centro storico, ci siamo. Scuola materna: accertamento del Tribunale”. Zanchi: “Velo pietoso per la gestione della vicenda”

71

«Se il tempo regge verso metà marzo chiuderemo i lavori nel centro storico di Alzano Lombardo». Parola di Camillo Bertocchi, il sindaco del comune seriano. «Questo era un intervento complesso, da 1,3 milioni di euro. Abbiamo sistemato i sottoservizi e c’è stato un completo rifacimento della pavimentazione di piazza Italia, la piazza centrale del paese».

«Un altro cantiere importante riguarda la pavimentazione del primo lotto del borgo medievale di Olera». Continua Bertocchi. «Qui l’investimento è di 500 mila euro. Però per questo cantiere abbiamo avuto degli imprevisti legati al rinvenimento di resti mortali. Quindi il servizio archeologico, seguito dalla sovrintendenza, sta rimuovendo questi resti e finché non avremo bonificato tutta l’area i lavori non potranno ripartire. A fronte della scocciatura per il prolungarsi dei tempi dell’intervento c’è il grande interesse storico di capire meglio una pagina del nostro passato. Per ora sappiamo solo che lì c’era un cimitero».

Il tono del sindaco Bertocchi cambia quando inizia a parlare della scuola materna di Villa Paglia. «È in corso l’accertamento tecnico preventivo presso il Tribunale di Bergamo. Finché non sarà concluso non si potrà ripartire con i lavori. Non sappiamo ancora quando la fase di completamento di quest’opera avrà avvio. Però certamente i costi saranno maggiori, visto l’aumento dei prezzi dei materiali. Le cifre le avremo a breve, nel corso del mese di marzo, perché dovremo comporre il bilancio e quindi dovremo avere anche le somme necessarie per completare tutte le opere».

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 3 MARZO

pubblicità