ALBINO – VALLE DEL LUJO – L’abbraccio di Fiobbio e Vall’Alta a don Gianluca, scortato dalle guardie svizzere

305

Ma che succede?”. A farsi questa domanda ad alta voce è una delle persone in testa al corteo che a Fiobbio sta accompagnando il nuovo parroco. Ad attirare l’attenzione di questa persona sono tre figure, una accanto all’altra, che se ne stanno immobili all’inizio della via che porta alla chiesa parrocchiale. Sì, sono due guardie svizzere e, in mezzo a loro, il papa. Ovviamente non si tratta degli originali venuti da Roma per l’occasione, ma di tre uomini in costume. Il finto papa, sorridente, va incontro al nuovo parroco di Fiobbio e Vall’Alta e al nuovo collaboratore pastorale delle due parrocchie e li abbraccia; poi, li prende sottobraccio e li scorta fino al sagrato. Ovviamente, tutti si mettono a ridere.

È in questo modo scherzoso che la comunità di Fiobbio, frazione del Comune di Albino nella Valle del Lujo, ha salutato il suo nuovo parroco, don Gianluca Colpani (45 anni) e il nuovo collaboratore pastorale, don Giorgio Antonioli (53 anni).

L’ultimo giorno di settembre e il primo di ottobre sono infatti stati speciali (e gioiosi) in Valle del Lujo, non solo a Fiobbio, ma anche a Vall’Alta. Sabato 30 settembre sono stati i vallaltesi ad accogliere don Gianluca e don Giorgio. A fare gli onori di casa ci ha pensato il sindaco di Albino Fabio Terzi; erano presenti anche il vicesindaco Daniele Esposito, alcuni dei parroci del territorio albinese e i componenti della Confraternita del S.S. Sacramento.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 6 OTTOBRE

pubblicità