ALBINO – La protesta degli agricoltori della Valle del Lujo: “I prezzi dei nostri prodotti sono troppo bassi”

34

(Ser-To) – Gli agricoltori stanno protestando in tutta Europa: mai simili proteste si erano viste in questi ultimi anni, con trattori che sfilano in tutte le grandi città facendo tremare le istituzioni europee. In Italia ci sono stati cortei in molte città tra cui Roma, Milano, Bergamo; perfino a Sanremo in occasione del Festival è arrivata la protesta.

Anche ad Albino gli agricoltori della Valle del Lujo hanno deciso di manifestare. Sabato 10 febbraio con i loro trattori sono scesi dalla Valle del Lujo percorrendo la Via Lunga e sono arrivati ad Albino davanti al Municipio, dove ogni secondo sabato del mese si svolge il Mercato Agricolo in cui alcuni di loro vendono i loro prodotti.

Gli agricoltori protestano contro l’agenda verde, il cosiddetto Green Deal, che dovrebbe portare l’Europa alla neutralità climatica entro il 2050 e prevede per gli agricoltori di eliminare i pesticidi, dimezzandoli entro il 2030, di aumentare la rotazione delle culture per garantire la biodiversità e di tenere a riposo il 4% dei terreni per accedere ai contributi europei. Protestano anche per la forbice dei prezzi, tra quanto viene pagato ai produttori e i prezzi delle vendite al dettaglio, la mancanza di sovvenzioni adeguate per sostenere l’agricoltura e i prezzi delle materie prime alle stelle. In Italia, tra le rivendicazioni, ci sono la reintroduzione dell’Irpef sui terreni agricoli prevista nella legge di bilancio del 2024 e il taglio dei finanziamenti ai giovani agricoltori.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 16 FEBBRAIO

pubblicità