ALBINO Ex monastero di S. Anna. L’attacco del sindaco Terzi: “Gli Arancioni avevano bloccato il piano di recupero. Abbiamo una minoranza pagliaccesca e farlocca”

63

 

Il primo cittadino di Abino, Fabio Terzi, ha qualche sassolino da togliersi dalle scarpe.

Abbiamo una minoranza pagliaccesca e farlocca. Hanno polemizzato con noi per il fatto che quest’anno non ci sarà il Consiglio Comunale dei Ragazzi. Anche a noi questo dispiace e speriamo che l’anno prossimo la cosa si sistemi, ma non è certamente colpa nostra. La scuola non ha dato la sua disponibilità, gli insegnanti avevano evidentemente i loro problemi di tempo. Io, ovviamente, non do la colpa a nessuno di questo, ma non mi va che qualcuno dia la colpa a me”.

Un altro sassolino riguarda l’ex monastero di Sant’Anna, nel centro storico di Albino, il cui tetto è collassato due settimane fa.

C’era un piano di recupero dell’edificio preparato dall’Amministrazione Rizzi e gli Arancioni l’hanno cestinato. Eppure era già stato approvato. Loro hanno

SU ARABERARA IN EDICOLA A PAG. 51

pubblicità