VILLA DI SERIO – Osvaldo e la neonata Anpi: “Alla prima riunione eravamo in 62, dedicata ad Antonio Cavalli che ha combattuto sia la prima che la seconda guerra mondiale”

204

«Siamo tutte persone che da sempre hanno tenuto fede ai principi della Costituzione, della Resistenza e dell’antifascismo». Si presenta così Osvaldo Angioletti il presidente dell’Anpi di Villa di Serio che ha appena festeggiato il primo compleanno. «Noi ci siamo costituiti il 19 marzo del 2022. Alla prima assemblea eravamo già 62 iscritti. Per la maggior parte siamo di Villa di Serio, anche se ci sono persone provenienti dai comuni limitrofi. Abbiamo un consiglio direttivo formato da undici dirigenti tra i quali il sottoscritto e la vicepresidente che è Giusy Deldossi. Tra gli iscritti abbiamo famiglie abbastanza giovani, alcuni semi-giovani e qualche anziano. Le persone dai sessant’anni in su sono le più numerose e abbiamo tre iscritti che superano gli ottanta».

Osvaldo Angioletti è entusiasta e racconta con molta energia come è nata questa sezione villese dell’Associazione Nazionale Parigiani Italiani: «Noi da una quindicina d’anni eravamo già un gruppo di 22 iscritti all’Anpi di Alzano Lombardo che è intitolato alla Medaglio d’oro Giorgio Paglia. Visto che noi di Villa di Serio eravamo numerosi e tutti impegnati in politica e nelle associazioni del paese ci è venuta l’idea di fondare un nostro Anpi, nonostante sul nostro territorio non ci siano fatti o percorsi particolari relativi alla Resistenza.

IN EDICOLA DAL 21 APRILE

pubblicità