VALBONDIONE – LETTERA – Le centraline servono e non sprecano acqua. Prima di parlare bisognerebbe informarsi

466

Gent.ma redazione di Araberara,

pubblicità

vorrei rispondere al signore che ha scritto l’articolo in oggetto lamentandosi delle centraline sul fiume Serio.

In primis faccio notare che il fiume Serio non nasce a Lizzola ma dal monte Torena al lago naturale del Barbellino.

Comunque sia,

Noi italiani siamo fantastici perché  non vogliamo le centrali per produrre energia, ma tutti vogliamo le ricariche per le auto elettriche, vogliamo i condizionatori, usiamo i pc, ricarichiamo i cellulari, la luce in casa, la tv, il frigorifero ecc… perfino le bici elettriche, senza parlare delle industrie energivore; tutte queste attività richiedono l’utilizzo di corrente elettrica.

 

Il nostro paese è in deficit di energia, Abbiamo visto anche in questi giorni i blackout a Milano per sovraccarico di domanda, causa condizionatori accesi per il caldo.

 

Inoltre le centraline idroelettriche su acqua corrente prendono a prestito l’acqua dal torrente, la quale viene immessa in turbine e rilasciata, nello stesso torrente, qualche centinaio di metri dopo, senza sprecarne nemmeno 1 litro. Per questo l’acqua è una risorsa. Non perché viene lasciata scorrere e finire nel sottosuolo, caratteristica anche del fiume Serio, il quale è per buona parte a scorrimento sotterraneo….

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 8 LUGLIO

pubblicità