TORRE BOLDONE – Un altro assessore alla Scuola se ne va, ma stavolta non c’è frattura Manuela Valentini, scelta nel 2020 dopo la defenestrazione di Luna Pellizzari, si dimette per motivi personali

133

A distanza di tre anni, si dimette un altro assessore alla Scuola e alla Cultura del Comune di Torre Boldone. Nell’estate 2020 se n’era andata Monica “Luna” Pellizzari, mentre stavolta è il turno di chi aveva preso il suo posto, Manuela Valentini. Due assessori all’istruzione, due donne che hanno lavorato nella Giunta guidata dal sindaco Luca Macario e che, ad un certo punto, se ne sono andate.

Una differenza, però, c’è in questi addii in rosa. Nel caso di Pellizzari, infatti, si era trattato di una vera e propria defenestrazione, dato che i rapporti con gli altri membri dell’Amministrazione si erano incrinati. E, infatti, attualmente Luna è una delle più agguerrite consiglieri di minoranza di Torre Boldone.

Nel caso di Valentini, invece, sembra che si tratti di dimissioni per ‘motivi personali’ e che non ci siano state fratture con Macario & C.

Per evitare dietrologie, il primo cittadino ha annunciato sui social l’addio del suo assessore: “Nei giorni scorsi ci è stata comunicata la decisione del nostro assessore alla Scuola e Cultura, Manuela Valentini, di rimettere il mandato per motivi strettamente personali. Questa scelta è dovuta alla necessità di traferirsi lontano da Torre Boldone per motivi familiari e di conseguenza all’impossibilità di adempiere al ruolo amministrativo in modo continuativo. Come Amministrazione, la ringraziamo per il lavoro svolto e l’impegno profuso per la nostra comunità in questi anni. Personalmente ringrazio Manuela per tutti i progetti conclusi e anche per quelli che sono rimasti nel cassetto e che ha sempre portato avanti con grande entusiasmo e professionalità.

Sono in corso valutazioni per la sua sostituzione”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DALL’8 SETTEMBRE

pubblicità