RIVA DI SOLTO – Stefano e il coraggio di aprire in pieno Covid: “Non potevo permettermi un pizzaiolo, ho iniziato a sperimentare nuovi impasti e…”

872

Sono passati ormai tre anni da quando Stefano Colombo ha vinto il bando di gestione del centro sportivo di Gargarino, frazione di Riva di Solto. Una sfida che Stefano ha affrontato nel bel mezzo del Covid, tra sacrifici e soddisfazioni. Siamo al ‘Just do Eat’, davanti a noi la scalinata che porta verso l’ingresso, alle spalle un panorama che t’incanta con il sole ancora alto che si specchia nelle acque tranquille del lago. Il ristorante è chiuso “ma qui c’è sempre qualcosa da fare”, dice Stefano. “Non posso dire che sia stato tutto semplice, però se da un lato con il Covid non ho potuto lavorare, dall’altro ho avuto il tempo per ristrutturare il locale, personalizzarlo e dargli l’identità che nel tempo aveva perso. Quel periodo non mi ha tolto nulla, perché poi l’estate è stata stupefacente… non me l’aspettavo proprio! La vera batosta è arrivata ad ottobre, con il secondo lockdown, non ho potuto tenere i dipendenti e le spese c’erano comunque… è stato un periodo complicato”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 17 FEBBRAIO

 

pubblicità