La tragedia di Roberto, l’ex carabiniere e titolare di un’azienda di Sovere, travolto e ucciso in autostrada

2454
foto Brescia Today

Un terribile incidente avvenuto nella notte tra lunedì e martedì sull’autostrada A4, tra Grumello e Telgate, ha spezzato la vita di Roberto Poiatti, 58 anni, originario di Darfo Boario Terme, ma da anni residente a Trezzo sull’Adda.

Secondo le prime ricostruzioni, Poiatti avrebbe lasciato la sua auto, una Opel, sulla corsia di emergenza, probabilmente a seguito di un guasto. Sceso per cercare aiuto, è stato travolto e ucciso da un camion guidato da un 40enne, che avrebbe detto di non averlo visto e che potrebbe essere indagato per omicidio stradale.

Poiatti era nato e cresciuto a Fucine, frazione di Darfo Boario Terme, dove aveva vissuto per tanti anni con la famiglia, prima di trasferirsi a Trezzo d’Adda. Era stato maresciallo dei Carabinieri e una volta in congedo, aveva preso parte alla fondazione dell’Associazione nazionale carabinieri di Trezzo. Aveva anche avviato un’attività imprenditoriale ed era titolare dell’azienda Novatrec di Sovere.

 

 

pubblicità