PIARIO – Fermi i volontari degli “Amici dell’Oncologia”. Chiuso anche lo sportello che aiuta a districarsi nel labirinto della burocrazia

282

Tra le attività messe in crisi dall’attuale emergenza Coronavirus c’è anche l’impossibilità a continuare regolarmente il servizio che l’associazione “Amici dell’Oncologia” – gruppo di Piario – svolge a favore dei malati oncologici della Valle Seriana, e precisamente dei Comuni di Piario, Clusone, Ponte Nossa, Gazzaniga, Gandellino, Cene, Castione della Presolana, Rovetta, Parre, Gromo, Gromo S.Marino, Cerete, Premolo, Albino, Ardesio e Casnigo.

“Il nostro servizio di trasporto dei pazienti presso gli ospedali di Piario, di Alzano, Lombardo, di Seriate, di Lovere e di Bergamo (Papa Giovanni XXIII e Cliniche Gavazzeni) si è interrotto completamente – spiega Renato Bastioni -. I malati continuano a telefonarci perché vorrebbero approfittare ancora del nostro servizio, ma purtroppo a tutti dobbiamo dire di no e per noi è un vero dispiacere. Non sappiamo nemmeno  se e come ipotizzare di riprendere i nostri viaggi in futuro, insomma è davvero una brutta situazione…”.

Bastioni si occupa anche da molti anni, come volontario della CISL Pensionati, di uno sportello  per le attività sociali e fiscali che aiuta soprattutto gli anziani alle prese con la burocrazia…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 APRILE

pubblicità