Non chiamatelo solo calcio

Milioni di persone, tutte insieme, davanti alla tv o nelle piazze, non chiamatelo solo calcio, perché non lo è, lo non lo è più, è un popolo che torna a sentirsi unito dopo un anno e mezzo da pungiball. E ce la godiamo. Un viaggio sino al gol. Come prendere una valigia leggera e salire sul treno, carrozza meraviglia, lato finestrino, vicino all’imprevedibile, colonna sonora: l’inno di Mameli.