LOVERE – INTERVENTO – Il cedimento della strada verso Castro: le responsabilità degli amministratori

433
Lovere cedimento strada

“Accordo di programma per il trasferimento dei trasporti della Lucchini dalla modalità a gomma verso quella a ferro, attraverso una sinergia con i Comuni lacuali per lo scalo ferroviario e per la mobilità lacustre”.  (Programma Lovere di Tutti , 2014)

Con queste parole nel 2014 la lista Lovere di Tutti  proponeva alla cittadinanza la possibile soluzione al problema del traffico pesante verso la sede della fabbrica Lucchini.  Il tema, quindi, è presente già da almeno dieci anni. Che però gli amministratori dell’ Ago hanno sostanzialmente rimosso. Fatto grave perché L’Ago amministra Lovere da ben quindici anni. Nel corso dei quali ha sottovalutato il dissesto in atto trovandosi ora ad affrontare una realtà spiacevole.
Anche nell’ultimo consiglio comunale (8 aprile) il sindaco si è limitato ad elencare pedissequamente tutto ciò che l’amministrazione ha approntato per tamponare le conseguenze immediate della frana. Scordandosi però di comunicare ciò che L’Ago non ha fatto nei quindici anni precedenti. Cioè programmare la composizione del problema. E, ancora più grave, derubricando qualsiasi ipotesi, anche a medio termine, di soluzione definitiva.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 APRILE

pubblicità