Il calcio dilettantistico piange Gabriele, aveva 28 anni. Domani l’ultimo saluto

633
gabriele venturi

Gabriele Venturi è morto a 28 anni nella notte tra sabato e domenica 27 agosto, dopo una grave malattia diagnosticata soltanto tre mesi fa. L’operazione d’urgenza e le cure non sono riuscite a salvarlo, nonostante il suo ottimismo e la voglia di vivere che aveve dimostrato nei mesi scorsi quando aveva firmato un contratto con il Cellatica Calcio. Originario di Castegnato, in provincia di Brescia, Gabriele aveva militato nelle giovanili del suo paese per poi passare al Chievo Verona e successivamente all’AlbinoLeffe.

“U.C. AlbinoLeffe esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Gabriele Venturi, attaccante classe 1995, con un passato nel settore giovanile bluceleste tra le fila degli Allievi nazionali. Alla famiglia e ai suoi affetti più cari vanno le nostre più sentite condoglianze”, ha scritto ieri mattina la società bergamasca.

Gabriele aveva poi calcato i campi come attaccante di squadre come Bedizzole, FC Carpenedolo, Pro Palazzolo e CazzagoBornato la scorsa stagione. Il suo percorso di studi lo ha portato a diventare biologo nutrizionista e mettersi al lavoro in supporto di diverse società calcistiche del bresciano.

Gabriele lascia papà Aldo, mamma Francesca e il fratello Marco. L’ultimo saluto a Gabriele martedì mattina alle 10.30 nella chiesa parrocchiale di Castegnato.

pubblicità