GANDINO Rottura tra lo Sci Club Valgandino e il Comune “Richieste impossibili per tenere aperto lo spogliatoio della pista di fondo, il Comune vuole servizi per 35.000 euro e noi non abbiamo neanche aiuti economici, basta, chiudiamo”

226

35.000 euro per… poter mangiare panini e bevande. Che ci sarebbe qualche distinguo ma il senso è quello e provoca la rabbia e il rifiuto dello Sci Club Valgandino contro l’amministrazione comunale di Gandino. Il presidente dello Sci Club, Paolo Lanfranchi, non ci sta e nei giorni scorsi affigge al Farno e in Montagnina un comunicato che non va per il sottile contro l’amministrazione comunale e dove ricostruisce quanto sarebbe successo: “Lo Sci Club Valgandino a.s.d. – si legge – comunica che lo spogliatoio della pista di fondo della Montagnina resterà chiuso per la stagione sciistica 2016/2017.

Per consentire l’attività richiesta dallo sci club, ovvero la distribuzione di panini e bevande presso lo spogliatoio offrendo un servizio aggiuntivo agli utenti, l’amministrazione comunale di Gandino ha avanzato richieste inammissibili: Contributo di 15.000 euro annui; Sgombero neve dalla strada del monte Farno…

SUL NUMERO IN EDICOLA DA VENERDI’ 13 GENNAIO

pubblicità