ENDINE – Valmaggiore e il suo campo da calcio ‘benedetto dal sudore e dalla generosità’

132

Domenica 7 aprile. In questo tiepido pomeriggio il piccolo borgo di Valmaggiore è diventato il cuore pulsante di Endine Gaiano. Questa frazione abitata da poche centinaia di anime sta infatti mostrando a tutti la sua forza, la sua coesione, la sua passione.

A breve distanza dalla chiesa parrocchiale si può ammirare il nuovo campo sintetico polifunzionale dell’oratorio. È il giorno della sua inaugurazione e centinaia di persone stanno arrivando. Bambini, ragazzi, mamme, papà e qualche nonno; gente non solo di Valmaggiore, ma anche di Endine e Piangaiano.

Molti di loro entrano nel nuovo campo in erba sintetica. Davanti a loro c’è il parroco di Endine, Valmaggiore e Piangaiano, don Ruben Capovilla che, accanto al sindaco Marco Zoppetti, spiega ai presenti: “Ecco cosa è una benedizione: è Dio che dice bene… perché vede il bello, il buono, perché guarda al cuore e vede la verità. Allora – si chiede il sacerdote – c’è da benedire questo campo? È già stato benedetto dal sudore, dalla professionalità e dalla generosità di chi qui ha lavorato e di chi ha donato… gente che si sporca le mani e molti, davvero tanti che qui hanno lavorato gratis. È già stato benedetto dalla pazienza di chi ha visto cambiare tante cose, le abitudini, ma non ha mai mollato…”.

SUL NUMERO IN EDICOLA DAL 19 APRILE

pubblicità